Domenica, 19 Settembre 2021
Politica Orbassano

La Regione vuole vederci chiaro sulla chiusura del reparto Tbc del San Luigi

Sui metodi e i tempi di chiusura della corsia dedicata alla cura e all'isolamento dei pazienti affetti da tubercolosi sembra che i consiglieri regionali, non solo di minoranza, siano dubbiosi e si va verso una nuova interrogazione

Il futuro del reparto per la cura e l'isolamento dei malati di Tbc dell'ospedale San Luigi di Orbassano continua a generare polemiche. Dopo l'annuncio da parte dell'assessore Saitta della chiusura temporanea della corsia del nosocomio non si placano gli animi sui metodi per la serrata. "Il 30 gennaio, senza che le camere venissero sanificate - spiega Maurizio Onoscuri sulle pagine di Repubblica - e senza ripulitura dell'impianto di aerazione che è solo stato spento, al San Luigi è arrivato l'ordine di ricoverare in queste camere due pazienti non affetti da Tubercolosi inoltre è stato comunicato che da mercoledì in questo spazio sarà trasferita l'area Multidisciplinare di Cure Intermedie". 

Questo accade nonostante le lettere inviate da parte di Fulvio Moirano, direttore regionale della Sanità, alla struttura ospedaliera dove veniva esortata a provvedere al ripristino delle funzionalità del reparto con una certa velocità per via della carenza grave di posti letto di isolamento per i malati di tubercolosi nell'area torinese.

Lo spostamento dei pazienti nel reparto non bonificato è stato in qualche modo chiarito da Carlo Picco, direttore sanitario del San Luigi, che spiega come per  questioni legate alla sicurezza i responsabili abbiano deciso di realizzare per i malati di tubercolosi degli spazi con nuovi impianti di areazione e non limitarsi a lavori di sostituzione degli impianti. 

Alla base di questa scelta ci sarebbe una valutazione del dipartimento competente che ha valutato come soluzione migliore quella di creare un reparto ex-novo per la Tbc, e utilizzare gli spazi già esistenti nella vecchia corsia per aumentare i posti letto del pronto soccorso, in modo da sfruttarli al meglio. Sulla partenza dei lavori è stato assicurato che avverrà il prima possibile e saranno conclusi entro l'autunno, compatibilmente con i tempi della burocrazia. Ma in Consiglio regionale sono diverse le voci che darebbero per certa una nuova interrogazione dal democratico Andrea Appiano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione vuole vederci chiaro sulla chiusura del reparto Tbc del San Luigi

TorinoToday è in caricamento