Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

San Giovanni, fuochi senza botti: lunedì la conta in Sala Rossa

La mozione di Maurizio Trombotto non vuole cancellare un evento tradizionale per la Città ma solo modificarlo. Nel rispetto degli animali

I fuochi di San Giovanni a Torino

Festeggiamenti di San Giovanni col botto oppure no? Questa mattina, la commissione Ambiente della Città di Torino, in seduta congiunta con la commissione Cultura ha discusso e rimandato in aula, già a lunedì prossimo, la mozione di cui Maurizio Trombotto di Sel è primo firmatario.

L'atto propone in sostanza, per la prossima edizione di San Giovanni, un nuovo tipo di festeggiamenti: "L'idea - ha spiegato il consigliere - è quella di utilizzare i fuochi silenziati, accompagnati dall'uso di giochi di luce in alternativa al classico spettacolo pirotecnico che trasforma per mezz'ora il centro di Torino in un 'teatro di guerra'". 

Il documento, firmato anche da Raffaella Furnari di Ncd, non vuole assolutamente cancellare un evento come quello che ogni 24 giugno porta sulle rive del Po migliaia di persone e che rappresenta una bella tradizione per la Città di Torino, ma soltanto modificarlo, eliminando gli effetti assordanti dei fuochi e rendendo la serata più vivibile anche per gli amici animali.

La stessa idea era già stata sollevata due anni fa ma la mozione in Sala Rossa non è mai passata. Oggi però qualcosa è cambiato: una dozzina di consiglieri sarebbe già pronta, in partenza, a sostenere la mozione, accettando di sperimentare un San Giovanni tutto nuovo per la Città. La conta definitiva dunque potrebbe avvenire già lunedì. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni, fuochi senza botti: lunedì la conta in Sala Rossa

TorinoToday è in caricamento