Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Salta il Consiglio comunale: "Fassino allo sbando"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Anche oggi in Sala Rossa l'amministrazione Fassino ha dimostrato di essere allo sbando. Alle 15 si doveva tenere un consiglio comunale straordinario, convocato con urgenza dalla maggioranza per approvare i regolamenti applicativi di tributi come TARSU e addizionale IRPEF, che i CAF e i cittadini aspettano da settimane.

Peccato che, alla fine dei conti, troppi consiglieri della maggioranza abbiano preferito trascorrere il venerdì pomeriggio altrove (non è dato sapere dove), e dunque la maggioranza non potesse mantenere il numero legale.

A questo punto il PD è stato costretto a chiedere il rinvio delle delibere, che fino a un minuto prima erano urgentissime, e ha persino rischiato di non riuscire a far approvare il rinvio (il voto è finito 16-14).

Quanto può durare una maggioranza che da un lato svende il patrimonio, taglia i servizi e aumenta le imposte per coprire i debiti fatti negli scorsi dieci anni, e dall'altro non è nemmeno in grado di approvare i regolamenti dei tributi perché i suoi consiglieri non si presentano ai consigli?

E quanto è costato alla collettività questo inutile consiglio comunale di cinque minuti?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta il Consiglio comunale: "Fassino allo sbando"

TorinoToday è in caricamento