Politica

Saitta su Tav e dichiarazioni di Matteo Renzi a Torino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Si dice preoccupato per l’amnesia di Matteo Renzi che ieri a Torino non ha speso nemmeno una parola sulla Torino-Lione. Il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta ne ha parlato oggi al convegno organizzato ad Avigliana sullo sviluppo della Valle che sarà attraversata dalla linea ferroviaria ad alta velocità.

“Mi sarei aspettato che Renzi nella sua assemblea ieri a Torino dedicasse un passaggio del suo intervento da candidato premier a dire cosa pensa dell’alta velocità ferroviaria, dell’unica grande opera rimasta nei piani dell’Europa per il nostro Paese. Monti e Passera si sono espressi a favore della  Torino-Lione, Bersani si è espresso più volte a favore, Renzi non vorrà per caso rottamare anche la Tav?”

“Spero che la dimenticanza di Renzi non nasconda il desiderio di cercare facili voti nell’ala no tav degli amministratori locali della valle. Del resto -  aggiunge Saitta - Plano e Carla Mattioli erano presenti al PalaIsozaki e questo significa qualcosa”. Saitta ha poi ribadito la richiesta la Governo “perché sostenga forze dell’ordine e magistratura incrementando i pool che si occupano della sicurezza del cantiere e delle inchieste su no tav e antagonisti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saitta su Tav e dichiarazioni di Matteo Renzi a Torino

TorinoToday è in caricamento