Politica

Cota: "La decisione del Tar fuori da regole e da buon senso"

Il governatore del Piemonte sulla decisione del Tar: "Al di fuori delle regole e dei principi più elementari di democrazia e di buon senso". L'udienza del Consiglio Stato sulla sospensiva è fissata per l'11 febbraio

Il consiglio di Stato si pronunci il più in fretta possibile sul ricorso presentato dalla giunta regionale sull'annullamento delle elezioni 2010 deciso dal Tar Piemonte: è quanto si augura il governatore Roberto Cota, che ritiene che la decisione dei giudici piemontesi del Tar sia "al di fuori delle regole e dei principi più elementari di democrazia e di buon senso".

Il governatore del Piemonte ha anche reso noto che l'udienza del Consiglio di Stato sulla sospensiva della sentenza del Tar è stata fissata per l'11 febbraio.

Intanto oggi la vicenda delle firme false legate alle due liste invalidate si è arricchita di un nuovo tassello: è stata rinviata a giudizio la consigliera Luigina Staunovo Polacco, della lista Pensionati e Invalidi per Bresso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cota: "La decisione del Tar fuori da regole e da buon senso"

TorinoToday è in caricamento