Politica

Cota eletto alla Camera. Rinuncia e resta Governatore del Piemonte

Il giorno dopo l'apertura delle urne, Roberto Cota conferma l'intenzione di continuare a governare la sua regione. Niente seggio alla Camera, dunque, la sua era una candidatura di servizio

Lo aveva detto più volte in campagna elettorale e ora è arrivata la conferma. Il Governatore della Regione, Roberto Cota, resta alla guida del Piemonte rinunciando all'elezione alla Camera dei Deputati. La sua, infatti, era stato già detto, che null'altro era se non una candidatura di servizio. E così si è rivelata.

Prima del Consiglio regionale post elezioni, Cota ha ribadito il concetto: "La maggioranza ha tenuto e io rimango a fare il governatore. La mia volontà è quella di finire il mandato da presidente della Regione". D'altronde non potrebbe essere altrimenti, soprattutto dopo la vittoria di Roberto Maroni in Lombardia e il trio con il Veneto con cui sogna la realizzazione della Macroregione del Nord.

In Piemonte il risultato per la Lega Nord non è stato esaltante. Lo stesso numero uno della Regione ne è consapevole e ammette che "non è stato positivo", colpa, secondo lui, degli attacchi ricevuti "da tutte le parti". Il riferimento, neanche troppo celato, è alle ultime indagini della Guardia di Finanza nei confronti del suo ex assessore allo Sviluppo economico, Massimo Giornadano, il quale, dove aver saputo di essere indagato per corruzione, ha rassegnato le proprie dimissioni. Tutto questo a pochi giorni dall'apertura delle urne. Ma Cota, a prescindere dai voti presi dal Carroccio, ribatte: "In Piemonte la coalizione che governa questa regione ha tenuto. La sinistra è andata avanti da mesi a dire che ci sarebbe stata una disfatta della maggioranza. In realtà è finito più o meno con gli stessi numeri delle regionali di tre anni fa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cota eletto alla Camera. Rinuncia e resta Governatore del Piemonte

TorinoToday è in caricamento