Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Rimborsopoli: gli imputati del Pd scelgono il giudizio con rito immediato

Davide Gariglio, Stefano Lepri, Aldo Reschigna e Angela Motta, oltre all'assessore regionale Monica Cerutti di Sel hanno optato per il rito abbreviato. Non è un'ammissione di colpa, ma una decisione presa visto il ruolo istituzionale ricoperto

Alcuni imputati dell'inchiesta rinominata mediaticamente "Rimborsopoli" hanno scelto di essere giudicati con rito abbreviato. Tra questi tutti gli esponenti del Pd, quindi Davide Gariglio, Stefano Lepri, Aldo Reschigna e Angela Motta, oltre all'assessore regionale Monica Cerutti di Sel.

La decisione, comunicata ufficialmente, è stata presa perché - parole degli imputati - visto il ruolo istituzionale ricoperto da ognuno di loro, è stato ritenuto giusto farsi giudicare il prima possibile. Non è un'ammissione di colpa, ma anzi Davide Gariglio ha detto specificamente "riteniamo di aver agito correttamente e confidiamo per questo nella magistratura".

L'inchiesta è quella che da tempo vede impegnata la magistratura sulle spese "pazze", cioè improprie, dei gruppi consiliari regionali nella scorsa legislatura. Da quanto emerso finora, molti soldi sarebbero stati utilizzati per attività non istituzionali, in prevalenza per pranzi e cene. Il reato ipotizzato è quello di peculato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsopoli: gli imputati del Pd scelgono il giudizio con rito immediato

TorinoToday è in caricamento