Politica

Ristori, 20 milioni di euro al Piemonte per il turismo di montagna

A breve verranno specificate le categorie che ne hanno diritto

Venti milioni di ristori destinati al comparto neve e al turismo di montagna quest'anno fortemente provato dalle restrizioni stabilite dal Governo per via dell'emergenza sanitaria ancora in corso. Il Consiglio regionale del Piemonte ha dato il via libera al provvedimento messo a punto dalla Giunta Cirio e condiviso da tutte le forze politiche, attingendo a risorse del decreto ristori nazionali.

"Abbiamo approvato questa deliberazione urgente - ha ricordato nell'Aula virtuale di Palazzo Lascaris l'assessore al Turismo e Commercio, Vittoria Poggio - a fine dicembre. Dovevamo infatti rispettare la scadenza del 30 dicembre 2020, pena il ritorno della somma allo Stato. Abbiamo però scelto la strada della ratifica del Consiglio, al fine di garantire la massima certezza sulla regolarità della procedura e di segnare la volontà politica di condividere il provvedimento con i consiglieri".

Stagione compromessa

La stagione dello sci e l'apertura degli impianti quest'anno è gravemente compromessa. Stando all'ultimo Dpcm, seggiovie e skilift - svanite le speranze di poter cominciare a gennaio - non potranno riaprire almeno fino al 15 febbraio. Un danno enorme per tutto il comparto montano: dai gestori degli impianti di risalita ai maestri di sci, dagli alberghi ai bar, dalle attività commerciali alle attività di trasporto. 

La delibera approvata dal Consiglio regionale non identifica al momento i beneficiari delle risorse, ma individua una cornice di codici Ateco generali, che saranno approfonditi in Commissione per stabilire l'ammontare dei bonus spettanti a ciascuna categoria, in considerazione anche di quelli che saranno i ristori concessi dal Governo al comparto. Dunque l'elenco non è completo: saranno aggiunte certamente altre categorie purché attinenti ai settori interessati. Sarà Finpiemonte a gestire le risorse che verranno erogate a fondo perduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristori, 20 milioni di euro al Piemonte per il turismo di montagna

TorinoToday è in caricamento