menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grattacielo Regione, vicina la soluzione per la ripresa dei lavori

Secondo Aldo Reschigna, vice presidente del Consiglio regionale del Piemonte, ai primi di agosto vi sarà una svolta

"Siamo ormai a un punto di svolta. Stiamo lavorando per cercare di arrivare ai primi giorni di agosto con una soluzione chiara e condivisa che permetta di riprendere i lavori". Lo ha detto Aldo Reschigna, vice presidente del Consiglio regionale del Piemonte, in prima Commissione, a proposito della costruzione del grattacielo della Regione a Torino.

"Nei primi giorni di agosto si svolgerà una riunione tra Regione Piemonte, Ati finanziaria e Ati che costruisce l'opera da cui emergerà con chiarezza se si potranno riprendere a breve i lavori del palazzo, per concluderlo entro un anno circa, o se occorrerà svolgere un'altra gara per far ripartire i lavori" ha precisato Reschigna, non nascondendo che in caso di nuova gara i tempi "si allungherebbero, occorrerebbe un bando per un nuovo progetto per gli ultimi lavori e un'altra gara per la realizzazione della parte conclusiva dell'opera, giunta attualmente all'incirca al 92% del previsto".

"In questo secondo caso i tempi si allungherebbero e si rischierebbe che il grattacielo sia pronto per la fine del 2018, inizio 2019. In questo caso anche i costi aumenterebbero per una serie di motivi. Una stima approssimativa, considerando i lavori di costruzione e tutte le spese connesse, dalla vigilanza ad altro, porta a considerare un incremento complessivo di circa 36 milioni" ha calcolato Reschigna.

"In questo momento non vi è certezza sull'una o sull'altra strada - ha concluso il vice presidente del Consiglio regionale -. Perché l'Ati con mandataria Cmb riprenda i lavori è necessario trovare una soluzione equilibrata sul tema della chiara definizione delle responsabilità per i vizi delle lavorazioni già svolte. Su questo stiamo lavorando per cercare di arrivare ai primi giorni di agosto con una soluzione chiara e condivisa che permetta di riprendere i lavori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento