Salone del Libro, la Procura chiede il rinvio a giudizio per 26 persone

Tra loro anche l'ex sindaco Piero Fassino

L'ex sindaco di Torino, Piero Fassino, e l'ex assessore regionale alla Cultura nella giunta Chiamparino, Antonella Parigi, figurano tra le 26 richieste di rinvio a giudizio volute dalla Procura di Torino a chiusura dell'inchiesta sulla vecchia gestione del Salone del libro. Tra loro anche gli ex presidenti della Fondazione per il Libro, Rolando Picchioni e Giovanna Milella. L'indagine si riferisce alle irregolarità alla kermesse letteraria in particolare per quanto riguarda i conti della Fondazione, nel periodo compreso tra il 2010 e il 2015. 

Le accuse ipotizzate sono, a vario titolo, peculato, falso in bilancio, turbativa d'asta. Per tre persone a suo tempo coinvolte nelle indagini, tra cui l'ex assessore piemontese alla Cultura nella giunta Cota, Michele Coppola, le posizioni sono state stralciate. Lo scorso gennaio 29 persone avevano ricevuto l'avviso di chiusura indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento