rotate-mobile
Politica

Cambia la giunta Appendino, istituita commissione d'indagine su Piazza San Carlo

Durante la seduta del Consiglio Comunale di lunedì 12 giugno la sindaca ha ribadito che l'assessora Giannuzzi non c'entra nulla con i fatti del 3 giugno

Rimpasto annunciato in giunta e ridistribuzione delle deleghe. Alberto Unia sostituisce l'assessora all'ambiente Stefania Giannuzzi, mentre Chiara Appendino ha, inoltre, ridefinito le proprie competenze e quelle di alcuni assessori (il video dell’annuncio).

Ecco parte delle motivazioni della scelta, la sindaca: “In questo anno di amministrazione gli assessori hanno svolto un lavoro egregio di cui sono orgogliosa. In questi mesi di lavoro degli assessori c’è stata anche una crescita politica con un aumento di competenze rispetto al back ground tecnico per cui li avevo scelti. Inoltre sono emerse capacità personali su temi specifici. Per questo ho ritenuto opportuna, ed un bene per la Città, la ridistribuzione di alcune deleghe tra quelle che, aspettando che gli assessori sviluppassero maggior conoscenza della macchina, avevo tenuto in capo a me fin dall’inizio”. 

Tradotto: l’assessore Finardi aggiungerà alle sue deleghe quelle alla Polizia municipale e alla pubblica sicurezza. Tra le prime questioni da affrontare ci sarà il cambio del Comandante, la riorganizzazione del Corpo, il tema della copertura assicurativa. “Continuerò a lavorare al suo fianco – ha aggiunto Appendino - sui temi della sicurezza più delicati come via Germagnano, il Moi, i grandi eventi”.
L’assessore Marco Giusta prenderà la delega al decentramento.  

L’assessora Leon avrà le deleghe sulle attività e le manifestazioni culturali e l’assessora Pisano avrà la delega alla partecipazione con l’obiettivo di attuare nuove forme di partecipazione, anche con l’ausilio delle nuove tecnologie.

Alla sindaca rimarrà la delega alle partecipate, la cooperazione e le relazioni internazionali, la promozione della Città e i grandi eventi, anche alla luce delle norme sulla sicurezza emanate dalla circolare Gabrielli che cambia in modo sostanziale la gestione dei grandi eventi.

“Dunque questa è una fase del processo avviato e non la sua conclusione e va a completare un tassello della riorganizzazione - ha dichiarato Appendino-. Ci saranno cambiamenti anche all’interno della mia squadra. Alberto Unia assumerà le deleghe all’ambiente ed ai rapporti con il Consiglio comunale. Ringrazio l’assessora Giannuzzi che ha fatto un buon lavoro, e anche coraggioso in fatto di lotta allo smog, con le domeniche ecologiche e, grazie ad Amiat, di ampliamento della raccolta differenziata. Non vi è assolutamente sfiducia nei confronti dell’assessora Giannuzzi, e sono certa che le sue competenze potranno essere ancora preziose per la Città”.

In sede di replica finale Appendino ha ribadito che il processo di revisione delle deleghe era approvato già due mesi fa e che l’assessora Giannuzzi non c’entra nulla con i fatti di piazza San Carlo.

E proprio lunedì 12 giugno è stata istituita la commissione consiliare d'indagine sui fatti di piazza San Carlo di sabato 3 giugno. La commissione d'indagine dovrà svolgere attività ispettiva e di controllo con lo scopo di ottenere piena conoscenza delle dinamiche, delle inadempienze e delle lacune che possono aver aggravato il bilancio dei feriti la sera del 3 giugno.

A presiedere la commissione è stato incaricato Enzo Lavolta (PD), vicepresidente Cataldo Curatella (M5S). Della commissione faranno parte cinque consiglieri di maggioranza, oltre a Curatella: Marco Chessa, Valentina Sganga, Francesco Sicari e Carlotta Tevere, e quattro di minoranza: Stefano Lo Russo (PD), Fabrizio Ricca (Lega Nord) e Silvio Magliano (Moderati), oltre al presidente Lavolta.

Entro il 7 luglio dovranno dovranno concludersi i lavori della commissione. Entro quella data i consiglieri dovranno presentare una relazione al Consiglio comunale per riferire le conclusioni dell'indagine. 


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia la giunta Appendino, istituita commissione d'indagine su Piazza San Carlo

TorinoToday è in caricamento