menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non c'è pace in Regione, elezione del nuovo vicepresidente rimandata

Si sarebbe dovuto votare nel Consiglio regionale di martedì 3 dicembre e invece è slittato tutto a data da destinare. Il Pd ha parlato di scollamento tra i cittadini piemontesi e l'istituzione regionale

Ad una settimana dalla bagarre in Consiglio regionale, tra le forze politiche si respira ancora un'aria di forte tensione.

Nell'ordine del giorno della seduta consiliare di domani ci sarebbe dovuta essere l'elezione del nuovo vicepresidente del Consiglio regionale. Ma invece non c'è. La decisione è stata presa nella riunione dei capigruppo avvenuta oggi.

Nel corso della riunione il Pd, rappresentato da Aldo Reschigna, ha parlato di scollamento tra i cittadini piemontesi e l'istituzione regionale e ha ribadito di non voler indicare altri nomi per la carica che fino alla scorsa settimana è stata del consigliere Roberto Placido.

Alla parole del capogruppo del Partito Democratico hanno fatto seguito quelle di Giampiero Leo (Nuovo Centrodestra), che ha ricordato come lo scollamento, se esiste, riguarda il rapporto tra cittadini e politica, e non solo quello con la Regione Piemonte. Da parte degli altri ex Pdl, ora Forza Italia, ha parlato Luca Pedrale, il quale ha sottolineato la necessità di un approfondimento politico sulla vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento