menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tassa rifiuti, approvate le riduzioni per le famiglie a basso reddito

Il pagamento agevolato dovrà essere fatto entro l'11 dicembre

Riduzioni sul pagamento della tassa raccolta rifiuti fino al 40% per le famiglie a basso reddito. Palazzo Civico ha dato il via libera alle agevolazioni sul pagamento della Tari, grazie al provvedimento presentato da Sergio Rolando, assessore al Bilancio e ai Tributi.

Le agevolazioni 

Il documento, nel dettaglio, prevede l’applicazione di una riduzione nella misura del 40% per i redditi Isee fino a 13mila euro, del 25% per quelli fino a 17mila euro e del 15% per i redditi Isee fino a 24mila euro. A queste agevolazioni va aggiunto lo “sconto” del 10%  per i nuclei con più di quattro persone e residenti in alloggi con superficie non superiore a 80 metri quadrati.
 
“La delibera approvata oggi – ha dichiarato Rolando – accoglie le indicazioni del Consiglio comunale e dà attuazione all’accordo sottoscritto nel luglio scorso con le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e  Uil, consentendo di assicurare un aiuto concreto a quella fascia di popolazione cittadina sulla quale gli effetti della crisi economica e occupazionale si fanno ancora sentire forti”.

C'è un termine 

La riduzione, calcolata sulla base della dichiarazione Isee, verrà applicata sull’importo del saldo Tari, che sarà comunicato a ogni famiglia con l’invio una lettera e si dovrà versare entro lunedì 11 dicembre.  Dopo questa data infatti, se non si risulta in regola con il versamento del saldo Tari scontato, l'agevolazione decadrà, l'importo verrà ricalcolato e il contribuente dovrà provvedere al pagamento con la prima rata Tari del 2018.
 
"Nel 2016 - ricorda l'assessore Rolando - i cittadini che avevano ottenuto una riduzione sulla Tari e non avevano provveduto al pagamento erano stati circa 11mila, per un importo complessivo di un milione e 200mila euro.  Quest’anno, sulla base del numero e dell'entità dei benefici che saranno revocati, potrà essere  rideterminato lo stanziamento destinato agli sconti sulla tassa raccolta rifiuti,  con l’applicazione di una ulteriore riduzione alla prima fascia, quella con redditi Isee fino a 13mila euro."
 
Il pagamento potrà essere effettuato in qualunque sportello bancario, postale e per via telematica, utilizzando i modelli F24 precompilati e allegati alla lettera di avviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento