Politica

Le opposizioni ricorrono al Tar contro il bilancio di Appendino: "Non ci considera"

M5S, Unia:" Ci mettono i bastoni fra le ruote: non hanno ancora digerito la sconfitta elettorale"

Tutti contro Appendino. I capigruppo delle opposizioni in Comune hanno presentato un ricorso al Tar del Piemonte per chiedere l'annullamento della delibera sugli indirizzi di bilancio finanziario 2017-2019, che consente l’utilizzo degli oneri di urbanizzazione per pagare 36 milioni di spesa corrente. 

Le minoranze che hanno deciso di dare battaglia, e che rappresentano otto partiti, hanno palesemente lamentato  "un atteggiamento di disprezzo nei confronti delle minoranze da parte del partito unico di maggioranza, che pretende di non discutere, nelle sedi competenti, argomenti di rilevante importanza quali i bilancio della citta'". Ad essere contestata è stata quindi la procedura utilizzata, ovvero il fatto che la delibera è stata subito portata in Sala Rossa per essere approvata, violando, secondo le minoranze, il regolamento comunale.   

"Metterci tutti insieme allo stesso tavolo non era facile - ha ironizzato Stefano Lo Russo, capogruppo del Pd - ma Appendino ci è riuscita. Quello che si sta verificando è una totale inadeguatezza della sindaca e dell'assessore Rolando a governare i bilanci della città. L'atteggiamento dei 5 stelle è padronale e arrogante. Noi riteniamo il regolamento pesantemente violato".

Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega Nord, denuncia l'atteggiamento incoerente della giunta pentastellata: “Si erano battuti contro gli oneri di urbanizzazione lo scorso mandato in campagna elettorale - ha dichiarato - e ora fanno l’opposto” e sottolinea "l'arroganza di portare in sala Rossa una delibera così importante senza prima discuterla”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le opposizioni ricorrono al Tar contro il bilancio di Appendino: "Non ci considera"

TorinoToday è in caricamento