Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Comune, rendiconto 2015: è ancora scontro tra Appendino e Fassino

La sindaca:"Non è una città con i conti in ordine". L'ex primo cittadino:"Appendino scarica su altri le sue responsabilità"

Continua il botta e risposta a distanza tra la sindaca Chiara Appendino e il suo predecessore Piero Fassino. E l'argomento è sempre quello: l'istruttoria della Corte dei Conti relativa al rendiconto comunale del 2015.

La prima cittadina, sul suo profilo Facebook, ha attaccato di nuovo l'ex sindaco affermando che la sua giunta "ha lasciato il bilancio della Città di Torino in una situazione di squilibrio strutturale: lo sancisce la Corte dei Conti nelle proprie conclusioni a termine della fase istruttoria". Il riferimento è relativo a ciò che è scritto nella relazione che parla, al 31 dicembre 2015, di "fondi cassa pari a zero".

"Cade così definitivamente, il falso mito di aver lasciato a me e alla mia squadra una città con i conti in ordine - continua Appendino - . La realtà dei fatti si dimostra molto distante da quanto propagandato fino ad oggi. Ora toccherà a noi l'onere di rimettere i conti in equilibrio". Ed entro il 30 settembre, come prescritto dalla Corte dei Conti, la giunta Appendino dovrà illustrare il piano con i provvedimenti da adottare. 

Ma Fassino respinge le accuse e, sottolineando che "il lupo perde il pelo ma non il vizio", replica a quanto affermato dalla sindaca: "Appendino che continua a raccontare cose non vere e ad attribuire ad altri le proprie responsabilità. Per mesi la sindaca - affonda l'ex primo cittadino - ha cercato di far credere che la giunta Fassino avrebbe lasciato debiti fuori bilancio ma nella relazione della Corte dei Conti non ve ne è traccia. Adesso cerca di far dire alla Corte cose che in realtà essa non dice. Se oggi l'amministrazione è sotto tutela - conclude - lo si deve a mesi di inazione e scelte finanziarie senza prospettiva". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, rendiconto 2015: è ancora scontro tra Appendino e Fassino

TorinoToday è in caricamento