menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimborsopoli, i consiglieri indagati restituiscono 300mila euro

Una quindicina di consiglieri regionali indagati, circa la metà, ha restituito una somma pari a 300mila euro per i rimborsi contestati. Altri 300mila dovrebbero essere aggiunti nei prossimi giorni

È di circa 300mila euro il totale dei risarcimenti effettuati dai consiglieri regionali del Piemonte, coinvolti nell’inchiesta di Rimborsopoli, che hanno deciso di risarcire: sembra, inoltre, che altrettanti siano in fase di restituzione.

Il giorno della resa dei conti per i consiglieri regionali coinvolti nel processo è intanto alle porte: oggi si è svolta l'apertura dell'udienza preliminare, alla quale ha partecipato solamente la consigliera ex Pdl Rosa Anna Costa. Secondo le indiscrezioni, numerosi consiglieri sarebbero disposti a patteggiare pene tra i 12 mesi e i 18 mesi, con condizionale.

Il governatore del Piemonte Roberto Cota, invece, negli scorsi giorni ha chiesto e ottenuto, per sé, il giudizio immediato: “Sono contento che sia stata accolta la richiesta di giudizio immediato – scrive in una nota sul suo sito –  Sono dispiaciuto rispetto alla data del 21 ottobre fissata per il processo, che è troppo in là nel tempo, e che rischia di frustrare le aspettative di celerità tipiche del giudizio immediato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento