menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pd, ok alle iniziative dei democratici piemontesi per far cadere la Regione

A Roma l'incontro tra Gianfranco Morgando e Aldo Reschigna con Luca Lotti e Lorenzo Guerini. Il Pd attenderà le decisioni del Tar per attuare le iniziative per denunciare la crisi della maggioranza regionale

L'ok è arrivato da Roma, ed è stato annunciato dal segretario regionale democratico Gianfranco Morgando: c'è il via libera per le iniziative che saranno messe in atto dal Pd piemontese per "per chiedere nuove elezioni dopo lo scandalo dei rimborsi che ha coinvolto personalmente i massimi vertici della Regione".

Morgando, assieme al capogruppo in Regione Aldo Reschigna e al consigliere Davide Gariglio, ha incontrato a Roma il responsabile organizzativo nazionale del Pd, Luca Lotti, con il portavoce della segreteria nazionale, Lorenzo Guerini.  Nella riunione si è parlato della situazione politica piemontese, e alle iniziative che i democratici vogliono intraprendere per denunciare la crisi dell'attuale maggioranza di piazza Castello, per chiedere nuove elezioni. Lotti e Guerini, aggiungono, "hanno dichiarato la più ampia condivisione della linea adottata in sede locale, sottolineando che la vicenda piemontese assume un significato nazionale".

I rappresentanti della segreteria nazionale, che riferiranno della discussione a Matteo Renzi, "hanno assicurato la disponibilità a ogni azione di sostegno alle iniziative piemontesi". Per mettere in campo le iniziative è però stato concordato di attendere la decisione del Tar, prevista per domani, e che dunque svelerà il futuro della giunta regionale piemontese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento