Politica

Regione: iniziano i lavori per tagliare i costi della politica

Un tavolo presieduto da Cattaneo e composto da 25 consiglieri, che hanno rinunciato alle indennità previste per la partecipazione, inizia oggi i lavori. Vaglieranno le proposte dei gruppi politici

 

Oggi a Palazzo Lascaris si è riunito il Tavolo di concertazione per il taglio dei costi della politica. Obiettivo, rivedere la legge regionale statutaria, la legge elettorale e la normativa su gruppi consiliari e status di consigliere regionale, in modo da ridurre i costi. "Sulla riduzione dei costi - ricorda il presidente del Consiglio regionale, Valerio Cattaneo - siamo già intervenuti con l'abolizione del vitalizio dei consiglieri, ma vogliamo ulteriormente razionalizzare la struttura dell'ente".
 
"Ci stiamo confrontando assiduamente in Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali d'Italia - aggiunge - e venerdì 3 luglio ci sarà un ulteriore incontro di lavoro. Sulla riduzione del numero dei consiglieri lo Stato dà indicazioni alle Regioni, ma ne rispetta l'autonomia". Il Tavolo, coordinato da Cattaneo, è composto da 25 consiglieri, e rispetta il proprio intento. Infatti non costituisce un costo aggiuntivo per il Consiglio regionale, in quanto i suoi membri hanno rinunciato alle relative indennità. Il suo compito sarà quello di vagliare e accorpare tutte le proposte di legge depositate dai gruppi politici: 11 per la modifica dello Statuto, 6 in materia elettorale, 7 sui costi della politica. In settembre il Tavolo terrà alcune sedute tematiche, ed entro il 31 ottobre dovrebbe essere pronto per presentare i risultati in I Commissione.
 
(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione: iniziano i lavori per tagliare i costi della politica

TorinoToday è in caricamento