Politica

Regionali 2010, un appello al ministro della Giustizia Paola Severino

"E' nell'interesse di ogni cittadino italiano e in particolare piemontese che la vicenda giudiziaria trovi soluzione, qualunque essa sia, in tempi che ormai non possono che essere rapidi"

Politici, intellettuali, giornalisti, esponenti del mondo dell'associazionismo hanno inviato un appello al ministro della Giustizia Paola Severino. Tema: l'esito del voto elettorale alla Regione Piemonte del 27 e 28 marzo 2010 che si è portato dietro un contenzioso giudiziario che perdura tuttora.

"La certezza del diritto - si legge nell'appello - è un principio fondamentale dell'ordinamento giuridico, anzi è cardine che informa e dà senso allo stesso principio generale di legalità.Il bene grande della certezza del diritto si misura anche con il fattore tempo. C'é un tempo entro cui la certezza del diritto fa rima con giustizia e un tempo oltre il quale la certezza del diritto, pure raggiunta, rischia soltanto di fare rima con beffa".

"E' nell'interesse di ogni cittadino italiano e in particolare piemontese che la vicenda giudiziaria trovi soluzione - sostengono i firmatari - qualunque essa sia, in tempi che ormai non possono che essere rapidi. Ci rimettiamo alla sua sensibilità - concludono rivolgendosi al ministro - convinti che anche lei avverta come noi il rischio che una situazione del genere contribuisca a quella perdita di fiducia dei cittadini nei confronti delle Istituzioni, che è un male mortifero per la Repubblica". Tra i firmatari Davide Mattiello (Fondazione Benvenuti in Italia) Paolo Volpato (Libertà&Giustizia) Diego Novelli, (presidente ANPI provinciale ed ex sindaco di Torino città) lo storico Giovanni De Luna, Laura Salvetti Firpo (Fondazione Firpo) consiglieri comunali di diverse città della regione.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali 2010, un appello al ministro della Giustizia Paola Severino

TorinoToday è in caricamento