Referendum, la provincia di Verbania voterà per passare dal Piemonte alla Lombardia

E' la prima volta in Italia, che si vota per il passaggio di una provincia da una regione all'altra

È fissato al 21 ottobre il voto per decidere se il Verbano Cusio Ossola passerà dal Piemonte alla Lombardia. Lo ha stabilito il consiglio dei ministri. E' la prima volta, in Italia, che si vota per il passaggio di una provincia da una regione all'altra. L'iniziativa è stata promossa dal Comitato 'Diamoci in taglio' e l'iter è iniziato nell'autunno 2017: sono state oltre 5 mila le firme per chiedere il passaggio dal Piemonte alla Lombardia. E dopo il sì del Consiglio provinciale, era arrivato l'ok della Cassazione che aveva detto sì al referendum. Il Lago Maggiore, oggi per una parte piemontese, potrebbe così diventare tutto lombardo. 

I motivi per decidere il cambiamento

E tutto sembra deporre a favore della Lombardia. Qui l'addizionale Irpef è minore: tra i 15 e i 28 mila euro l'aliquota in Lombardia è dell 1,58%, in Piemonte è del 2,13%, con una differenza di 130 euro l'anno. Inoltre il costo della benzina per coloro che risiedono fino a 20 km dal Canton Ticino: mentre il Piemonte ha tolto la carta sconto, in Lombardia è in vigore e si possono risparmiare fino a 25 centesimo al litro. E poi c'è la questione geografica: da Domodossola a Torino, in treno ci vogliono tre ore e mezzo, solo un'ora e mezza serve invece per arrivare a Milano.  Ma Per non parlare della questione delle "radici". In molti cittadini è forte il senso di appartenenza nei confronti della Lombardia e in effetti, dando uno sguardo alla storia,il territorio del Vco apparteneva a Milano sin dal 1381 e solo con il trattato di Worms, nel 1743, il Vco è diventato piemontese. 

Chiamparino: "Avvieremo un confronto con il Vco"

Dopo la decisione della Corte di Cassazione della legittimità del referendum, il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, aveva commentato: " Naturalmente l’espressione della sovranità popolare rappresenta il momento più alto dell’esercizio democrazia e proprio per questo motivo, avvieremo un confronto serrato con tutte le realtà del Vco, anche in considerazione del fatto che mai nessuna amministrazione prima di noi ha portato avanti progetti strategici come l’ospedale di Ornavasso e interventi su viabilità e infrastrutture, anche in surroga a competenze dello Stato e di altri enti locali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Luca Argentero furioso con i settimanali Chi e Oggi: sulle loro pagine le foto della figlia, senza permesso

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento