Politica

Referendum trivelle, al voto sotto la Mole il 36,40% degli aventi diritto

La media nazionale si è fermata al 32,16%. A Torino i cittadini alle urne sono stati 237mila, con i sì all'84,11%

E’ stata del 36,40 per cento l’affluenza ai seggi di Torino per il referendum sulle trivelle, un dato superiore di circa 4 punti percentuali rispetto al 32,16 per cento della media nazionale e al 32,74 per cento di quella provinciale. 

Ha prevalso il sì, stabilizzatosi all’84,11 per cento contro il 15,89 per cento del no. Un risultato che, tuttavia, conta poco in quanto il quorum necessario - 50% più uno degli aventi diritto - non è stato raggiunto. 

A votare nel capoluogo piemontese si è presentato poco più di un terzo degli aventi diritto, 237mila persone su 652mila. Alla prima proiezione, effettuata alle 12, i votanti erano 57mila con un 8,78 per cento di affluenza, mentre alle 19 si registravano 173mila cittadini al voto e l’affluenza saliva al 26,51 per cento.

Torino è comunque risultata la città capoluogo con la maggior affluenza alle urne, dal momento che a Verbania i votanti sono stati il 32,98 per cento, a Cuneo il 32,81 per cento e a Novara il 29,83 per cento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum trivelle, al voto sotto la Mole il 36,40% degli aventi diritto

TorinoToday è in caricamento