Politica

Caccia: per evitare il referendum "si accetti proposta Idv"

Il Capogruppo dell'Italia dei Valori in Regione è tornato a parlare del prossimo referendum contro la caccia. Il partito di Di Pietro ha fatto una proposta per dare una risposta veloce ai cittadini

In primavera si andrà a votare un referendum contro la caccia, ma sull'argomento è tornato quest'oggi il capogruppo in Consiglio regionale dell'Idv, Andrea Buquicchio. "Se la Giunta regionale del Piemonte vuole evitare il referendum allora preveda nella nuova legge le istanze contenute nel testo della consultazione popolare, così si accorcerebbero i tempi e si eviterebbero ingenti spese elettorali".

Evitare il referendum servirebbe per dare "una risposta rapida ai cittadini, alle associazioni ambientaliste, agli agricoltori e al mondo venatorio, infatti il Piemonte attende da 25 anni una legge che regolamenti il settore. Il Piemonte  - prosegue ancora Buquicchio - non può permettersi di perdere ulteriore tempo, dunque se l'orientamento della maggioranza è quello di evitare il ricorso alle urne si renderà necessaria l'approvazione di una nuova legge in Consiglio regionale, accompagnata da un'ampia apertura nei confronti dell'opposizione". "Per arrivare rapidamente ad una soluzione condivisa - aggiunte - sarebbe sufficiente approvare la proposta di legge avanzata dal nostro gruppo, che contiene le norme che sarebbero state introdotte con l'esito favorevole al referendum". (Ansa)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia: per evitare il referendum "si accetti proposta Idv"

TorinoToday è in caricamento