Politica

Referendum sulla caccia in Piemonte: meno di 24 ore per evitarlo

Si lavora intensamente in terza commissione consiliare regionale per evitare il referendum. Oggi verrà valutato un ordine del giorno per le linee guida di una nuova legge proposta dalla Giunta

Sono rimaste meno di 24 ore per evitare che si faccia il referendum regionale sulla caccia. Oggi è prevista una doppia convocazione della terza commissione consiliare che esaminerà, secondo quanto si è appreso, una nuova proposta di ordine del giorno della Giunta che stabilisca le linee guida della nuova legge.

Nelle giornata di ieri si è lavorato molto. Nella stessa commissione regionale sono stati ascoltati rappresentanti del Comitato per il referendum sulla caccia. "La giunta, la maggioranza e la minoranza consiliare - afferma Luca Pedrale, capogruppo del Pdl - devono avere uno scatto di responsabilità e di maturità verso i piemontesi".

Per Fabrizio Biolé (Movimento 5 Stelle), "in caso di impossibilità di giungere a una soluzione, i gruppi consiliari utilizzino i rimborsi elettorali per garantire ai cittadini il diritto di voto". Per Andrea Buquicchio (Idv), infine, "l'unica strada percorribile è approvare subito la proposta di legge presentata dall'Italia dei Valori che recepisce interamente le istanze referendarie sulla caccia".

 

<TUTTE LE NOTIZIE SUL REFERENDUM SULLA CACCIA>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum sulla caccia in Piemonte: meno di 24 ore per evitarlo

TorinoToday è in caricamento