Politica

Reddito di cittadinanza, a Torino 6300 famiglie ne hanno diritto

Ma verranno coinvolte in progetti sociali utili alla collettività

Sono 6300 le famiglie torinesi che hanno diritto al reddito di cittadinanza e che nei prossimi giorni, saranno convocate dagli operatori dei Poli di Inclusione Sociale della Città per avviare il percorso previsto dalla normativa nazionale.

Nelle scorse settimane il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha messo a disposizione dei Comuni, su una piattaforma informatica dedicata, i dati relativi ai nuclei beneficiari del reddito di cittadinanza che, in base alla normativa istitutiva del provvedimento, sono stati inviati ai Servizi comunali anzichè ai Centri per l’impiego.

Le famiglie interessate saranno progressivamente coinvolte in un incontro informativo sull'impianto generale del reddito di cittadinanza e in successivi approfondimenti individuali nell’ambito del percorso di inclusione personalizzato.

La normativa infatti, prevede accanto alla misura di sostegno economico, il coinvolgimento dei beneficiari in progetti personalizzati rivolti all'inclusione sociale e in attività utili alla collettività. Una condizione indispensabile per poter continuare a fruire del contributo. I nuclei famigliari che hanno diritto al reddito di cittadinanza dovranno recarsi presso i Poli di lungo Dora Savona 30, via Ormea 45, via Bogetto 3, via De Sanctis 12 e via Candiolo 79.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, a Torino 6300 famiglie ne hanno diritto

TorinoToday è in caricamento