Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Un coro unanime dai sindaci del torinese: "La Provincia è necessaria"

Anche il sindaco del capoluogo piemontese, Piero Fassino, si è esposto per difendere l'ente Provincia di Torino. Quasi tutti gli oltre 300 sindaci di comuni hanno firmato la petizione promossa da Saitta

Questa mattina la seduta del consiglio provinciale ha visto la partecipazione del sindaco di Torino Piero Fassino, il quale ha approfittato dell'occasione per firmare la petizione promossa dalla stessa Provincia per  chiedere al presidente del Consiglio Mario Monti di non abolire l'ente. Da quando è partita la raccolta firme quasi tutti i sindaci degli oltre 300 comuni torinesi hanno già apposto il proprio sigillo.

Oltre all'organizzazione e promozione della petizione, il Presidente Antonio Saitta si appella al capo del Governo: "Professor Monti, fa ancora in tempo a cambiare, non si faccia prendere da tentazioni di cattiva politica. Chiedo al Presidente del consiglio - ha aggiunto Saitta - di leggere, come ha sempre fatto, i rapporti, i bilanci e lo studio della 'sua' Bocconi: probabilmente avrà modo di verificare che la decisione sulle Province presa dal Governo non é fondata su elementi certi. Siamo pienamente consapevoli - ha aggiunto Saitta - che è necessaria una razionalizzazione, ma nei confronti delle Province c'é un pregiudizio".


Al coro si unisca anche il Governatore del Piemonte, Roberto Cota: "Ci possono essere delle Province inutili e in questo caso la strada da seguire è rivedere le circoscrizioni, ma quella di Torino è assolutamente necessaria. La sua eventuale soppressione porterebbe alla necessità di ricostituire un ente intermedio perché le competenze che esercita non possono essere svolte né dalla Regione né dai Comuni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un coro unanime dai sindaci del torinese: "La Provincia è necessaria"

TorinoToday è in caricamento