Politica Centro / Via Vittorio Alfieri

Polemiche per un quadro in Regione: "Spreco di soldi pubblici"

Il quadro di Piero Martina, donato al Consiglio regionale, sta creando polemiche per i soldi spesi nell'allestimento di una mostra e del notaio

In Regione si accende un piccolo caso legato ad un quadro donato dall'Assemblea legislativa e che è stato posto nell'atrio di Palazzo Lascaris. Il dipinto è dell'autore Pietro Martina e raffigura un partigiano. Fino a qui nulla di strano, se non che sono sorte polemiche da parte del capogruppo della Lega Mario Carossa. "Quel quadro rappresenta uno spreco di denaro pubblico", avrebbe detto.

Ma perché sarebbe uno spreco di soldi pubblici? Carossa imputa alla Regione l'esborso legato alla mostra e quello per il notaio che ha registrato la donazione, in tutto "oltre undicimila euro - rimarca il capogruppo leghista - a fronte di un quadro che ne vale sì e no tremila". Cifre illustrate dal vicepresidente del Consiglio Regionale Roberto Placido, il quale ha risposto alla relativa interrogazione presentata dallo stesso Carossa.

"Niente a che dire sulla qualità del dipinto - commenta Carossa - ma apprendere che sono stati spesi più di undicimila euro a fronte dell'acquisizione per donazione di un quadro di Piero Martina dal titolo Il Partigiano, soldi andati tra spese notarili e contributi all'associazione che ha organizzato la mostra a lui dedicata, fa nascere qualche dubbio sull'opportunità dell'operazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemiche per un quadro in Regione: "Spreco di soldi pubblici"

TorinoToday è in caricamento