Martedì, 22 Giugno 2021
Politica Vanchiglia / Piazza Santa Giulia

Piazza Santa Giulia, nuovi cassonetti e presto le operazioni di pulizia

Dopo San Salvario è questo l'altro quartiere torinese a subire di giorno le problematiche della movida notturna. Ma il Comune si sta attivando

Quando si parla di movida torinese si fa solitamente riferimento al quartiere di San Salvario. Ma questa non è l'unica zona di Torino in cui i residenti cominciano a essere stanchi dei rumori notturni e delle condizioni di degrado delle strade. In particolare l'area mercatale di piazza Santa Giulia, nel quartiere Vanchiglia, ormai da tempo al mattino risulta puntualmente insozzata da bottiglie di vetro, bicchieri di plastica e cartacce.

Senza contare che la sregolatezza delle baldorie notturne contribuisce a rendere l'intera area simile a una latrina a cielo aperto. Alcuni locali vendono, spesso senza averne la licenza, bibite alcoliche a basso costo e questo contribuisce, soprattutto nei mesi più caldi, a un aumento dei problemi nel quartiere. Ma il Comune, a quanto pare, sta mettendo in atto alcune operazioni per rimediare a tutto ciò.

"Da gennaio 2016 - ha dichiarato Enzo Lavolta, assessore all'Ambiente - Amiat ha provveduto a fornire la zona di nuovi contenitori per la raccolta rifiuti". Ne sono stati posizionati infatti 11 nuovi, 6 per la raccolta differenziata della plastica, 1 per il vetro e 4 per la raccolta di imballaggi. 

Ma Silvio Magliano, vice presidente vicario del Consiglio Comunale, che si interessa da sempre della situazione nel quartiere, chiede con un'interpellanza ulteriori dettagli: " Che fine ha fatto il piano di potenziamento di pulizia annunciato a novembre per la zona, utilizzato anche per San Salvario, con l'uso di spazzatrici e getti d'acqua?". 

L'assessore Lavolta sottolinea che i cassonetti aggiunti da Amiat fanno parte di un'attività preliminare ma che le operazioni di pulizia straordinaria, per rendere decorosa l'area mercatale - sia per chi ci lavora che per chi abita in zona -, non sono state cancellate. "In questo periodo dell'anno in cui la movida non è così 'calda' - ha chiarito - i contenitori nuovi sono solo un presupposto al discorso della pulizia delle strade che verrà certamente affrontato nel momento più opportuno". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Santa Giulia, nuovi cassonetti e presto le operazioni di pulizia

TorinoToday è in caricamento