La Provincia si fa carico dei danni causati da cinghiali e corvi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Nei prossimi giorni l’Assessorato all’Agricoltura ed alla Tutela della Fauna e della Flora della Provincia di Torino provvederà al pagamento dei danni arrecati dalla fauna selvatica alle produzioni agricole e ai pascoli alpini nelle aree di protezione faunistica (Parchi, Riserve Naturali, Oasi, ecc.) negli anni 2010, 2011 e 2012. I rimborsi interessano circa 340 aziende agricole ed ammontano ad 1.339.582 Euro. La soluzione adottata dalla Provincia ha evitato un possibile contenzioso con le aziende, che avrebbe potuto generare maggiori oneri a carico della pubblica amministrazione per interessi e spese legali.

Per poter effettuare tale operazione anche la Provincia ha dovuto fare ricorso alla cosiddetta “finanza creativa”. Non essendo stati erogati i previsti trasferimenti provenienti dall’Assessorato Regionale ai Parchi e Aree protette, più volte promessi e mai pervenuti, è stato necessario utilizzare fondi per investimenti inizialmente destinati ad altri scopi ed attualmente bloccati nelle casse dell’Ente per rispettare il Patto di Stabilità. Grazie a tale operazione è possibile erogare quasi integralmente gli indennizzi dei danni accertati, venendo incontro alle giuste richieste di numerose imprese agricole, già in difficoltà  per il perdurare della crisi economica.

I danni denunciati, riscontrati e giudicati risarcibili riguardano per il 52% dell’ammontare totale la coltura del mais, per il 31%  prati e pascoli, per il 13% frutteti e per la residua parte del 4% colture orticole e vivaistiche. La specie che maggiormente provoca danni è il Cinghiale, responsabile di oltre l’80% degli eventi dannosi segnalati. Seguono i Corvidi  (18% circa) ed altre specie.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento