Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Manifestazioni estive nei parchi cittadini, il comune valuta proposte ma solo se sostenibili

Un occhio di riguardo all'ambiente e alla quiete pubblica

Grande attesa per i Punti Verdi

Punti Verdi sì ma solo se sostenibili. L'amministrazione torinese pensa alle manifestazioni estive e con la delibera appena approvata, la Giunta dà il via nell’imminenza dei mesi più caldi, alle procedure di selezione di quanti intenderanno proporre al comune iniziative di natura aggregativa. 

Vietato far rumore

Tra i contenuti dell’avviso, che sarà perfezionato e reso pubblico nei prossimi giorni, oltre alla richiesta di una dettagliata descrizione delle proposte, saranno indispensabili una particolare attenzione al rispetto dell’ambiente e l’adozione di accorgimenti per diminuire il disturbo dei residenti nei dintorni dei parchi, attraverso il monitoraggio acustico continuativo con l’installazione di strutture e stand eco-sostenibili. In particolare i Punti Verdi verranno ospitati nei parchi Colletta, Colonnetti, Di Vittorio, Ruffini, Pellerina, Stura ma anche sotto la tettoia dell’ex strippaggio di Parco Dora: tutti luoghi adatti ad accogliere eventi culturali, di svago, ricreativi-sportivi e attività di intrattenimento.

Agevolazioni Cosap

Le attività di somministrazione e ristoro accessorie alla proposta dei progetti, otterranno autorizzazioni temporanee, che saranno concesse in relazione alla programmazione degli appuntamenti. E’ prevista inoltre l'esenzione totale della Cosap - canone per l'occupazione del suolo pubblico - per la parte aggregativa e culturale mentre sarà valutata l’eventuale riduzione fino al 20%, per la parte più prettamente commerciale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazioni estive nei parchi cittadini, il comune valuta proposte ma solo se sostenibili

TorinoToday è in caricamento