rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Politica Centro / Piazza Castello

"Non c’è scelta su Torino che non riguardi il Piemonte e viceversa", primo incontro istituzionale tra Cirio e Lo Russo

Gli argomenti al centro del vertice tra il presidente della Regione Piemonte e il sindaco di Torino

A 17 giorni dall'elezione di Stefano Lo Russo a sindaco di Torino, arriva il primo incontro istituzionale tra il presidente della Regione Piemonte e il sindaco della Città. Tanti e diversi gli argomenti sul tavolo del primo confronto, confronto che Alberto Cirio ha garantito: “Sarà impostato con il criterio della continuità. Per rispetto ai cittadini bisogna lavorare insieme. Il destino di Città e della Regione sono collegati”. 

“Non c’è scelta su Torino che non investa il Piemonte e viceversa – ha aggiunto il presidente della Regione -. Bisogna far sì che le diverse sensibilità diventino occasione di complementarietà. Dopo due anni di emergenza e impossibilità di programmare è ora di ripartire e la ripartenza è da vivere insieme, anche grazie alle risorse economiche che riceveremo”. Proprio sulle risorse economiche, da investire in occupazione e attività che creano reddito, si è basato il confronto tra Cirio e Lo Russo. Il lavoro è stato alla base di ogni discorso ed ora sarà necessaria una cabina di regia per passare dalla pianificazione all’operatività. “Perché tempo da perdere non ce n’è”, ha concluso Cirio che intende spendere bene i soldi in arrivo e nei tempi previsti. 

Linea condivisa dal neo sindaco di Torino: “Torino è una città che ha il tema del lavoro come focus, con straordinarie potenzialità”. Da una parte sviluppo e lavoro, dall’altra la lotta alle disuguaglianze. "Le direttrici entro le quali ci muoveremo". Su questi due punti è intervenuto Lo Russo che ha annunciato anche un'altra cabina di regia per mettere a sistema i progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). La concordia istituzionale punta a fare ripartire l’economia regionale senza dimenticare l’impegno a ridurre le disuguaglianze sociali.

Alcuni argomenti al centro del vertice  

Il lavoro, ma anche le politiche culturali, turistiche, universitarie, tecnologiche, della salute, la promozione del territorio grazie a un sistema più sinergico, i servizi al cittadino, il miglioramento delle infrastrutture, il festival dell'Economia, i grandi eventi come Salone del Libro, Atp di tennis, Eurovision e Giochi olimpici invernali 2026 Milano-Cortina (“Non è una partita chiusa e neanche un sogno, è una partita aperta che si vince grazie alle relazioni" ha detto Cirio). “Abbiamo parlato di tutto”, ha affermato Lo Russo annunciando un calendario ricco di eventi per la primavera 2022. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non c’è scelta su Torino che non riguardi il Piemonte e viceversa", primo incontro istituzionale tra Cirio e Lo Russo

TorinoToday è in caricamento