Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Primarie Pd, contro il flop ai seggi i 2 euro diventano facoltativi

Il 16 febbraio si avvicina, giorno in cui il Partito Democratico piemontese avrò il suo nuovo segretario regionale. A sfidarsi Davide Gariglio, Gianna Pentenero e Daniele Viotti

Per non rischiare il flop ai seggi, il Pd piemontese ha deciso di togliere il pagamento dei 2 euro per esprimere la propria preferenza in occasione delle prossime Primarie. Anzi, più che toglierlo lo ha reso facoltativo, ma per molti il risultato sarà lo stesso. Una decisione presa di comune accordo dai tre candidati, Davide Gariglio, Gianna Pentenero e Daniele Viotti, che il prossimo 16 febbraio si giocheranno la poltrona di segretario regionale del partito.

Il voto può essere espresso domenica 16 febbraio dalle ore 8 alle ore 20.

Chi verrà eletto prenderà il posto di Gianfranco Morgando. "Siamo alla fine di un percorso congressuale iniziato lo scorso autunno con i congressi provinciali - ha detto Morgando presentando le Primarie nella giornata odierna -. Faccio un consuntivo positivo su quanto capitato in questi mesi. Pensiamo che questo sarà confermato da una significativa partecipazione il 16 di febbraio".

IL PROGRAMMA DEI TRE CANDIDATI >>

I SEGGI >>

VIDEO: PARLA GIANFRANCO MORGANDO >>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd, contro il flop ai seggi i 2 euro diventano facoltativi

TorinoToday è in caricamento