Politica

Cinquestelle pronto alle primarie: lunedì la sfida dei cento

Lunedì 17 marzo 100 candiati del Movimento Cinque Stelle si sfideranno nelle primarie per comporre la lista del presidente. La votazione avverrà online e dovrà selezionare 40 candidati. Per sapere il nome del presidente dovremo attendere un secondo turno

Il  Movimento Cinque Stelle è pronto alle "regionarie". Si svolgeranno lunedì 17 marzo, dalle 10 alle 19 in tutti i collegi piemontesi e trattandosi del Movimento alternativo per eccellenza, le votazioni saranno online. Davide Bono, capogruppo, è determinato ed ottimista per il futuro. Il Movimento Cinque Stelle rappresenta una novità e come sostenuto più volte, esula dai "20 anni di mal-governo verificatisi fino ad oggi".

I candidati per le "regionarie" rappresentano diversi strati sociali e sono un centinaio, scelti in base a requisiti specifici: in primo luogo la residenza in Piemonte, l'assenza di tessere di partito, non aver fatto più di due mandati e, ovviamente, non essere macchiati da alcuna condanna che di questi tempi, diciamolo, non è poi così scontato. Alcuni candidati sono davvero giovani: Sean Sacco (Alessandria) e Marco Putignano (Nichelino) hanno a malapena 22 anni.

Le votazioni di lunedì andranno a selezionare i 40 candidati che faranno parte della lista del presidente, mentre per l'elezione del presidente stesso bisognerà aspettare ancora un po' di tempo perchè verrà scelto in un secondo momento. Ai 40 candidati in lista verrà chiesta la disponibilità a mettersi alla guida, ma c'è da scommettere che a farsi avanti saranno in tanti e forse, come detto dal capogruppo Bono, si potrà procedere con una seconda votazione online. Sul possibile anti-Chiamparino o anti-Crosetto, nessuno si pronuncia, ma il nome più in auge è sicuramente quello del capogruppo Davide Bono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquestelle pronto alle primarie: lunedì la sfida dei cento

TorinoToday è in caricamento