Politica

E' il giorno del nuovo Consiglio regionale: alle 14.30 la prima seduta

Palazzo Lascaris oggi sarà nuovamente popolato dai consiglieri regionali. All'ordine del giorno c'è l'elezione del nuovo presidente del Consiglio. Mauro Laus del Pd è l'ipotesi più plausibile

Fotografie di Gabriele Bolognesi

Oggi è un giorno importante per la politica piemontese. Alle 14.30 si riunisce per la prima volta il Consiglio regionale che darà il via alla decima legislatura, quella del presidente Sergio Chiamparino e del post Roberto Cota.

Nell'aula di Palazzo Lascaris ci saranno 41 esordienti su 50 consiglieri eletti nelle elezioni dello scorso maggio - le prime anticipate - indette dopo che sia il Tar che il Consiglio di Stato avevano annullato quelle del 2010 che videro Cota battere al fotofinish Mercedes Bresso.

Quattro gli ordini del giorno per la prima seduta. Si inizia con le comunicazioni del presidente provvisorio del Consiglio regionale (Giovanni Corgnati del Pd in qualità di consigliere anziano), si prosegue con la presa d'atto delle opzioni ed eventuali deliberazioni relative a dimissioni e surrogazioni e con l'elezione del presidente del Consiglio regionale, dei vicepresidenti e dei consiglieri segretari. Infine verrà fatta la presentazione ufficiale della Giunta regionale e la presentazione del programma di governo per la legislatura.

CHI SONO I NUOVI CONSIGLIERI REGIONALI? >>

Delicato il tema dell'elezione del presidente del Consiglio regionale. Il gruppo consiliare del Partito Democratico ha proposto Mauro Laus per l'incarico, con Nino Boeti suo vice e Angela Motta segretaria. La decisione verrà presa con un'elezione in aula a scrutinio segreto e a maggioranza assoluta: se nessun candidato la ottiene si passa al ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti. In caso di parità viene eletto il più anziano.

Tre consiglieri dell'opposizione infine completeranno l'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale: tra questi potrebbe esserci Daniela Ruffino visti i tanti voti presi (quasi 6 mila). Per il resto un posto sarà quasi sicuramente della Lega Nord, mentre potrebbe rimanere a bocca asciutta il Movimento 5 Stelle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' il giorno del nuovo Consiglio regionale: alle 14.30 la prima seduta

TorinoToday è in caricamento