Politica Barriera di Milano / Via Cervino

Presidio del Pd contro gli atti intimidatori in via Cervino

Presidio con l'Anpi nella sede Pd di Barriera di Milano. I militanti cancellano le scritte che gli antagonisti hanno fatto qualche giorno fa

Un segnale tangibile per ribellarsi agli atti vandalici che negli ultimi due mesi hanno colpito per ben tre volte la sede del Pd di via Cervino. E' quello che quest'oggi, a partire dalle ore 16, intendono fare i militanti del Partito Democratico insieme ad alcuni cittadini e commercianti di corso Vercelli. Ripuliranno le serrande e cancelleranno le scritte intimidatorie fatte qualche giorno fa da ignoti.

"Siamo qui a difesa della democrazia, di tutti, perché questo da sempre è un luogo aperto, una finestra sul quartiere e sul suo disagio sociale. – dicono Isabella Martelli, Segretaria del Circolo 6 del PD e Francesco Vercillo, Presidente del Circolo Arci Banfo – Ma lo facciamo anche per rispetto ai partigiani destinatari della lapide che campeggia nei locali del Circolo PD di via Cervino che proviene dal storica federazione del PCI e che a metà degli anni '50 del secolo scorso era stata lì posta in loro onore".

Il presidio pacifico è stato organizzato dal Partito Democratico della Barriera di Milano, dal Circolo Banfo e dall’Anpi di via Martorelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio del Pd contro gli atti intimidatori in via Cervino

TorinoToday è in caricamento