rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica Chivasso / Piazza Garibaldi

Chivasso, CasaPound in strada contro la criminalità e il comune

Anche l'Anpi organizza un presidio

Ieri sera mercoledì 3 ottobre, è svolto ugualmente e senza incidenti il presidio di una trentina di militanti di CasaPound alla stazione di Chivasso contro la criminalità e i casi di aggressione. Il giorno precedente l'amministrazione comunale non aveva rilasciato l'autorizzazione ad occupare il suolo pubblico poichè l'associazione non aveva firmato la dichiarazione di accettazione di "Tutela della casta costituzionale". Tra questi si chiedeva di riconoscere che "i principi costituzionali su cui si fonda la Repubblica italiana comportano il ripudio del fascismo e del nazismo, di cui è vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma". 

La manifestazione si è svolta ugualmente in presenza delle forze dell'ordine schierate in piazza Garibaldi, davanti alla stazione, mentre i militanti di CasaPound lanciavano lo slogan "Basta criminalità a Chivasso. Fermiamo aggressioni e furti in zona stazione". 
Contestualmente si è svolto anche il presidio dell'Anpi:una folta rappresentanza dell'amministrazione comunale ed esponenti di Askatasuna sono scesi in strada con diversi striscioni, per contrastare la manifestazione di CasaPound. A sfilare con i partigiani anche l'assessora regionale Gianna Pentenero e il sindaco di Chivasso Libero Ciuffreda. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chivasso, CasaPound in strada contro la criminalità e il comune

TorinoToday è in caricamento