Nuovo polo sanitario di Venaria, lavori in ritardo di 60 giorni

I dubbi del M5S

Saitta durante una visita al cantiere

Sono in ritardo di circa due mesi, sulla tabella di marcia, i cantieri del nuovo polo sanitario di Venaria. I lavori, secondo il programma dovrebbero terminare all'inizio del 2019, ma al momento sono solo state ultimate le strutture edili e sono in fase di realizzazione le opere impiantistiche, i serramenti esterni e le compartimentazioni interne verticali. Nessun allarmismo però secondo l'assessore alla Sanità Antonio Saitta che in Consiglio regionale, ha risposto a un'interrogazione del Movimento Cinque Stelle. 

"Nessun allarmismo"

"I lavori del nuovo polo sanitario di Venaria procedono regolarmente - ha dichiarato - non ci sono modifiche rispetto al progetto approvato e nemmeno rispetto alla spesa prevista". Ma ha anche ammesso che un ritardo, seppure non significativo, c'è:

"Per quanto riguarda le tempistiche - ha aggiunto l'assessore - si riuscirà rispettare quasi integralmente il cronoprogramma contrattuale che fissa il termine delle opere entro il primo trimestre del 2019, con un minimo scostamento di circa 60 giorni.

Il tutto, fatte salve le opere di urbanizzazione a carico del Comune di Venaria, che sono indispensabili per l'apertura e il funzionamento della struttura. Prima di procedere con i pagamenti relativi all'avanzamento dei lavori - ha sottolineato - l'azienda incaricata di costruire l'opera è stata sottoposta a verifica di regolarità contributiva e retributiva e non sono stati corrisposti anticipi di pagamento.”

I dubbi del M5S

Ma Davide Bono, consigliere pentastellato, punta il dito sulla situazione finanziaria dell'azienda appaltatrice: "Da quanto ci risulta - ha affermato - negli incontri di monitoraggio dell’opera, SCR (società regionale di gestione degli appalti) ha esposto le difficoltà economiche della ditta appaltatrice e le conseguenti ripercussioni sul cantiere. SCR ha maggiori informazioni e non le comunica alla Giunta regionale oppure Saitta non è informato sull’evoluzione di un’importante opera di edilizia sanitaria come il polo di Venaria?". 

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento