Politica

Covid test cancellati dal Ministero, Icardi: "Da parte nostra assoluta correttezza"

La polemica è scoppiata dopo il post di un ricercatore torinese

L'assessore Icardi

Il Ministero della Salute ha cancellato 223mila test molecolari per la ricerca del covid effettuati dalla Regione Piemonte e scoppia il caso politico. Il totale dei test risulta 1.595.851, mentre il giorno precedente era pari a 1.819.188. Secondo i tecnici del Ministero i test cancellati non erano veri test molecolari ma una somma dei molecolari con i rapidi.

Il tutto in seguito al post sui social del 18 dicembre di un ricercatore universitario torinese, Marco Riva: "Appena ho visto la solita tabella con i dati nazionali che da 10 mesi il Ministero divulga quotidianamente - aveva scritto - mi sono accorto che qualcosa non andava. il numero di tamponi complessivamente fatti in Italia fino ad oggi è inferiore a quello di ieri, cosa ovviamente impossibile."

Ma l'assessore alla Sanità della Regione, Luigi Genesio Icardi ha tenuto a sottolineare che il comportamento della Regione è stato di "assoluta correttezza". In materia di comunicazione dei dati sui casi di Covid, si legge nella lettera inviata oggi sul tema al ministro Speranza, "il Piemonte si è adeguato alla richiesta del Ministero di inviare i soli dati relativi ai test molecolari, ma a livello regionale prosegue con la registrazione e comunicazione di tutte le positività, indipendentemente dalla tipologia del test", molecolare o antigenico.

Icardi, che è anche Coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, parla però di "anomalia" che "determina uno scostamento della realtà nei numeri dei nuovi contagi". E chiede "un immediato allineamento dei dati del Bollettino nazionale con quanto previsto sui test antigenici a livello europeo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid test cancellati dal Ministero, Icardi: "Da parte nostra assoluta correttezza"

TorinoToday è in caricamento