menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il post dell'assessore Fabrizio Ricca

Il post dell'assessore Fabrizio Ricca

L'assessore regionale: "Il 50% dei vigili di Torino è a casa". La furia della sindaca: "Fake news"

Polemica a distanza per un post su Facebook

Dura polemica a distanza tra l'assessore regionale del Piemonte con delega alla polizia locale, il leghista Fabrizio Ricca, e l'amministrazione comunale di Torino, nella giornata di oggi, venerdì 3 aprile 2020.

L'assessore ha postato su Facebook la foto di una serie di assembramenti avvenuti stamattina alle 11 a Porta Palazzo e una nota in cui ha accusato il Comune di avere mandato in ferie "metà degli agenti di polizia locale, anche se la Regione aveva chiesto di schierarli in strada per evitare questo! Senza il senso di responsabilità di tutti non riusciremo a sconfiggere il virus! È troppo difficile da capire?".

Nel pomeriggio è arrivata la durissima replica della sindaca Chiara Appendino: "La polizia municipale di Torino - ha tuonato la prima cittadina - è pienamente operativa al servizio dei cittadini. Il dato reso dall’assessore regionale Fabrizio Ricca, cioè che la polizia municipale della Città di Torino avrebbe collocato a riposo il 50% del proprio personale con conseguenze negative per le attività di sorveglianza del territorio, è assolutamente errato e fuorviante. Ricordo che l’assessore Ricca detiene le deleghe alla sicurezza, dunque ritengo gravissimo che lui non solo non conosca la materia che dovrebbe amministrare ma che sulla stessa diffonda fake news creando allarmismo in un contesto delicato come quello che stiamo vivendo". 

Nella nota della sindaca, vengono illustrati i numeri ufficiali. Ad oggi risulta in ferie circa il 20% dell’organico della polizia locale. "Un dato assolutamente fisiologico - sostiene Appendino - e che vede coinvolto personale preposto ad attività differibili". La prima cittadina snocciola poi dato per dato le attività che vengono svolte dagli agenti. "Alla luce di tutto ciò - conclude - e delle competenze dell’assessore Ricca, gli saremo grati se impegnasse maggiormente il suo tempo a risolvere situazioni critiche su cui ha piena titolarità piuttosto che a diffondere fake news e creare allarme in rete".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento