rotate-mobile
Politica

Incidenti piazza San Carlo, il Pd: "Aspettiamo ancora le scuse della sindaca"

Intanto la città si prepara, con misure speciali, ai festeggiamenti di San Giovanni

Con le dichiarazioni del prefetto di Torino, Renato Saccone, a La Stampa, arriva la reazione del Pd. Stefano Lo Russo, capogruppo dei democratici in comune, esplode su Facebook: " In un mondo normale - si legge sul suo profilo - la prima a scusarsi avrebbe dovuto essere la sindaca Appendino. E avrebbe dovuto farlo subito e senza farselo chiedere. Siamo ancora qui che aspettiamo...".

Mentre la sindaca, con un video, ha annunciato che si prenderà tutte le responsabilità che eventualmente emergeranno dall'indagine della magistratura, Saccone ha ammesso, pur chiarendo che sono state prese tutte le precauzioni per un attacco dall'esterno di piazza San Carlo, di non aver messo in previsione lo scaturirsi di "una situazione così pericolosa dall'interno ".

"Io sono il responsabile generale dell’ordine e della sicurezza pubblica e quindi - ha detto - rientro tra le persone che devono chiedere scusa". Ha anche annunciato che per il futuro potrebbero essere organizzate esercitazioni, non più virtuali come è stato fatto finora, ma coinvolgendo direttamente i cittadini. Intanto ci si prepara ai festeggiamenti di San Giovanni e soprattutto ai tradizionali fuochi d'artificio in piazza Vittorio.

Anche se per la verità, dopo i fatti del 3 giugno scorso, ci si attende una minor affluenza. Agli incroci con le vie laterali saranno allestiti metal detector, inoltre si parla di suddivisione della piazza in quadranti con un numero chiuso di spettatori, in modo tale che non si crei eccessiva calca. È quasi scontata inoltre, dopo la polemica feroce in seguito agli incidenti di piazza San Carlo, un'ordinanza sul divieto assoluto di introdurre nell'area, bottiglie in vetro. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti piazza San Carlo, il Pd: "Aspettiamo ancora le scuse della sindaca"

TorinoToday è in caricamento