Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica Nichelino

Polemiche per le Primarie Pd a Nichelino, intervengono i grillini

Angelino Riggio vince le Primarie di Nichelino per soli 38 voti su Carmen Bonino. Ma Salvatore Buglio, segretario del Pd di Nichelino, non ci sta e vuole vederci chiaro. Sulla vicinenda inteviene il M5S

Il day after della Primarie del Pd per scegliere il candidato sindaco è un giorno di bufera. Appena 38 i voti che hanno dato la vittoria ad Angelino Riggio su Carmen Bonino, su un totale di 5.810 votanti. Poche le preferenze tra i due candidati, tanto che il segretario del Pd di Nichelino è voluto intervenire per vederci chiaro, per capire se la competizione non sia stata drogata da attori esterni alla coalizione, cioè altri partiti.

Il sindaco attuale, Giuseppe Catizone, non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito alla questione. Lui sarà un elettore alle prossime votazioni e non vuole gettare altra legna sul fuoco.

Ad intervenire sulla vicenda è invece il Movimento 5 Stelle di Nichelino. "Ormai è chiaro - dicono i grillini -. La gara sarà tra il MoviMento 5 Stelle Nichelino e il solito teatrino politico, tra l’alternativa di un reale MoVimento di cittadini con Domenico Cuppari e i soliti apparati di potere rissosi che a tutto pensano tranne che ai bisogni delle persone". Le polemiche nate in casa Pd vengono definite come "le solite guerre tra bande, il solito eterno conflitto tra le fazioni, tra i vari 'signori delle preferenze' che pensano di essere i padroni della Città e impiegano tutte le loro giornate solo a farsi le scarpe l’un l’altro. Ma i cittadini di Nichelino - si chiedono infine -, che affrontano tutti i giorni i problemi della vita reale, hanno ancora voglia di sopportarli?".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemiche per le Primarie Pd a Nichelino, intervengono i grillini

TorinoToday è in caricamento