Monopattini e multe, il comandante dei vigili Bezzon rassegna le dimissioni

Negli ultimi giorni si era scatenata la polemica

La sindaca e il comandante dei vigili Bezzon

L'arrivo dei monopattini in città ha scatenato il caos in Comune. Le multe - anche salate - piovute nei giorni scorsi ai fruitori dei nuovi mezzi elettrici in fase sperimentale, avviata lo scorso luglio, ha causato infatti lo scontro tra l'assessore alla Viabilità Maria Lapietra e il comandante dei vigili di Torino, Emiliano Bezzon. E questa mattina, lunedì 4 novembre, il comandante ha rassegnato le sue dimissioni e ha rimesso il suo incarico nelle mani della sindaca Appendino. La prima cittadina, nelle prossime ore, dovrà decidere se respingere le dimissioni o accettarle. 

E dopo le dimissioni di Bezzon, arrivano anche le prime reazioni. "La sindaca e l'assessora Lapietra chiedano scusa al Comandante Bezzon e non si accettino le sue dimissioni - commenta la consigliera Federica Scanderebech del Gruppo Misto -. Se la politica sbaglia, non è giusto che un tecnico, che ha solo applicato una normativa faccia un passo indietro. Bezzon ha tutta la mia solidarietà".  E aggiunge: "Ho richiesto una commissione urgente, per analizzare con i diretti interessati coinvolti, il tema della normativa sui monopattini. Al tavolo ho chiesto che partecipino anche motorizzazione e assicuratori" 

Regolamento non chiaro

Le sanzioni comminate dalla polizia municipale hanno fatto infuriare nei giorni scorsi Lapietra che sperava in un po' più di elasticità, almeno in questa fase di sperimentazione, e pare non abbia risparmiato al comandante una lavata di testa. Ma il decreto Toninelli a questo proposito, secondo Bezzon non è per niente chiaro, inoltre la segnaletica che regolamenta l'utilizzo dei monopattini non è presente - sebbene secondo l'assessore non sia necessaria poiché la sperimentazione è stata avviata sulle piste ciclabili - e l'incolumità delle persone viene prima di tutto. 

E c'è anche chi in tutto questo, ritiene che la colpa sia della prima cittadina: "Sento già qualcuno invocare le dimissioni dell'assessora Lapietra dopo la brutta figura dei monopattini elettrici - commenta Silvio Magliano, capogruppo in comune dei Moderati -, ma è una logica che non accetto. L'unica responsabile del disastro è la Sindaca. Una Sindaca ormai in completo stato confusionale. Il pesce puzza dalla testa. È evidente che un’amministrazione che non sa gestire una questione banale come quella dei monopattini non saprà gestire partite molto più complesse e strategiche". 

E aggiunge: "Stucchevole il balletto dei rimpalli di responsabilità tra Lapietra e Bezzon: stucchevole perché quest'ultimo risponde, nel suo ruolo, proprio alla Sindaca. Ma dov'era Appendino quando il tema era all'ordine del giorno in Giunta? A presenziare a inaugurazioni? A stringere mani? A tagliare nastri? Sia lei a lasciare, per il bene di Torino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento