Politica

Ferraris alla manifestazione delle Sentinelle in Piedi, polemica in Comune

La presenza del presidente del Consiglio Comunale alla manifestazione delle Sentinelle in Piedi in piazza Carignano ha fatto partire una polemica interna alla maggioranza. "Ero lì a titolo personale", ha detto Ferraris

Sabato 29 marzo in piazza Carignano centinaia di persone hanno protestato contro la legge Scalfarotto, per rivendicare la libertà di espressione: erano le “Sentinelle in Piedi”, manifestazione nata in seno alla francese Manif pur Tous e giunta anche in Italia, nella quale i presenti sono invitati a rimanere fermi in piedi, con un libro in mano.

Anche in Comune si è oggi parlato delle Sentinelle in Piedi, ma in modo singolare: la discussione verteva infatti sulla presenza alla manifestazione del presidente del Consiglio Comunale Giovanni Maria Ferraris. “Non ho ritenuto di informare il Consiglio Comunale – ha dichiarato il presidente Ferraris – perché ero lì a titolo personale e non nel ruolo istituzionale, ritenendo altresì di acquisire informazioni sul tema, che riveste carattere legislativo nazionale”.

La richiesta di chiarimenti è arrivata dal consigliere Michele Curto (Sel): “Non doveva andarci un rappresentante pubblico così importante come il presidente del Consiglio Comunale”, ha detto in aula. Silvio Viale (Pd) ha aggiunto: “Non ho nulla contro il presidente Ferraris, né contro le sentinelle, ma non si può partecipare a un’iniziativa “di nascosto”, senza dichiarare le proprie convinzioni. Non devono esistere tabù: bisogna parlarne”.

Alle polemiche ha fatto eco Maurizio Marrone (Fdi): “È un peccato parlare dell’iniziativa “Sentinelle in piedi” solo in funzione di un attacco al presidente del Consiglio: era una manifestazione, nata in Francia, per affermare la libertà di pensiero. In Francia le sentinelle sono state arrestate: forse perché il pensiero fa paura. Il presidente non deve vergognarsi di aver partecipato come me alla manifestazione, ma deve andarne orgoglioso”.

“La manifestazione delle sentinelle era pacifica – ha aggiunto Silvio Magliano, Ncd – anzi c’erano persone che stavano in silenzio per permettere ad altri, in futuro, di parlare. Non si può mettere in discussione il presidente del Consiglio perché era presente: anch’io ero lì e sono fiero di esserci stato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferraris alla manifestazione delle Sentinelle in Piedi, polemica in Comune

TorinoToday è in caricamento