Politica

Fassino: "Lascio la Camera quando si completa l'iter del Comune"

Subito dopo le elezioni Fassino aveva annunciato le dimissioni dal Parlamento. Oggi precisa: "Mi dimetterò da parlamentare quando si sarà completato l'iter di inizio attività della giunta"

Piero Fassino l'aveva promesso subito dopo le elezioni di metà maggio: "Fare il sindaco di Torino è per me un impegno per la vita. Un impegno che io ho assunto con convinzione e quindi mi dimetterò dal Parlamento non appena verranno espletate le procedure di insediamento del consiglio e della giunta comunali".

Dopo quasi un mese di dimissioni ancora non c'è traccia, e qualcuno aveva "punzecchiato" il sindaco proprio su questo punto. Fassino oggi, a margine dellla riunione della giunta da lui presieduta, ci ha tenuto a fare una precisazione: "Mi dimetterò da parlamentare quando si sarà completato l'iter di inizio attività della giunta e del consiglio comunale di Torino". L'iter si concluderà - ha spiegato ancora Fassino - quando le linee programmatiche della giunta saranno presentate al consiglio comunale, cioé, a norma di statuto, entro venti giorni dalla prima riunione dell'assemblea cittadina, che è stata convocata per domani pomeriggio. "Sono abituato - ha spiegato - a fare le scelte su ragioni politiche fondate, non sulle sollecitazioni o del gossip di questo o quello".

"Non ci stupiamo che Fassino mantenga ancora per un po' la doppia veste di sindaco e deputato perché sappiamo fin troppo bene che gli esponenti del Pd hanno sempre più facce e più incarichi". E' il commento di Stefano Allasia (Lega Nord) all'annuncio di Fassino che non lascerà la Camera prima che si sia completato l'iter di avvio dell'attività di giunta e consiglio comunale. "L'unica consolazione, in questa vicenda - afferma Allasia - é che tutta questa farsa finirà presto e non per volontà di Fassino".

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fassino: "Lascio la Camera quando si completa l'iter del Comune"

TorinoToday è in caricamento