menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I residenti: "No al caro parcheggi e agli aumenti dei permessi Ztl"

Presentate due petizioni in consiglio comunale

I cittadini residenti dicono no all'aumento al caro parcheggi e all'adozione di nuove tariffe della Ztl. Proprio per questo sono state presentate in consiglio comunale due petizioni di iniziativa popolare. Secondo i firmatari, a proposito di strisce blu, con le tariffe calcolate in base a tre fasce Isee, gli aumenti sono avvenuti in modo indiscriminato.

"Si tratta di un'ulteriore tassa - si lamentano - che colpisce solo chi risiede nelle zone dove ci sono le strisce blu. Questo è un buon motivo per chiederne l'annullamento". I residenti, che prima pagavano 45 euro, ora pagano in base al reddito. Se inferiore a 20mila euro continuano a pagarne 45; se il reddito sale da 20 a 50mila, ne pagano 90 mentre coloro che rientrano nella fascia oltre ai 50mila, pagano 180 euro all'anno. "Una soluzione potrebbe essere - suggeriscono - quella di predisporre le strisce gialle gratuite per i residenti, come già avviene in alcune zone di San Salvario". 

I firmatari della petizione chiedono inoltre che venga abrogata la parte della deliberazione sui tributi, rette e tariffe locali per il 2017, laddove è prevista l'adozione di nuove cifre per la concessione ai residenti dell'abbonamento annuale per la sottozona di residenza a Torino e quella per i contrassegni di circolazione in Ztl.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento