menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sei milioni ai dirigenti che anticipano la pensione: è polemica in Regione

Botta e risposta tra i consiglieri del Movimento 5 Stelle e l'assessore Ferraris sul prepensionamento d'oro dei dirigenti regionali. I grillini parlano di "accordo scandaloso", la Giunta Chiamparino non intende fare dietrofront

Quando si parla di soldi, in Regione non si sta tranquilli. Neanche quando in ballo c'è un accordo firmato dalla precedente Giunta, quella dell'ex Governatore Roberto Cota. Il tema in questione, su cui è nato un dibattito a distanza, è la pensione anticipata e volontaria dei dirigenti regionali: da quando ratificato prima dell'ingresso in piazza Castello di Sergio Chiamparino, coloro che vorranno andare in pensione prima del tempo previsto godranno di 24 mensilità. Un incentivo che costerà all'ente 200 mila euro cadauno e, calcolatrice alla mano, considerato che trenta dipendenti hanno presentato la richiesta, a stretto giro la Regione potrebbe dover sborsare quasi 6 milioni di euro.

Le 24 mensilità nascono da un accordo siglato tra le organizzazioni sindacali e la Giunta Cota. Un'intesa che l'attuale amministrazione potrebbe anche rettificare, ma la direzione presa sembra trovare d'accordo anche la Giunta Chiamparino sulle condizioni di pensionamento anticipato per i dirigenti regionali. E nella mattinata di lunedì, quando gli assessori si incontreranno in riunione con il Presidente, il provvedimento potrebbe essere approvato definitivamente.

A contestare la delibera ci sono i consiglieri del Movimento 5 Stelle. La consigliera Francesca Frediani e il capogruppo Giorgio Bertola parlano di "accordo scandaloso" e si dicono "sconcertati non tanto dalla politica regionale, ma dai sindacati che a parole si schierano dalla parte dei giovani precari e di coloro che non hanno lavoro. Nei fatti però lavorano per consentire ulteriori privilegi ai dirigenti, strapagati e super tutelati, siglando un accordo vergognoso che regala milioni di euro dei cittadini a pochi lavoratori".

Di quella che potrebbe diventare una questione spinosa ha parlato anche l'assessore regionale Giovanni Maria Ferraris, il quale ha sostenuto che l'esborso della Regione sarà di 4,8 milioni di euro e non di 6 milioni. Inoltre il prepensionamento dei dirigenti darebbe non solo un risparmio sul medio e lungo periodo, ma consentirà all'ente di avere più soldi in economia, visto che del fondo di categoria rimarranno quasi 900 mila euro a disposizione dopo il pagamento dei trenta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento