Fase 2, Appendino: "I parchi a disposizione di associazioni sportive e personal trainer"

E intanto si pensa alla riorganizzazione degli asili nido

Parchi e spazi pubblici come palestre. È l'idea lanciata dalla sindaca di Torino Chiara Appendino per la ripartenza delle attività, nella Fase 2 dell'emergenza sanitaria. Dopo l'idea di pedonalizzare alcune strade e di regolamentare diversamente i dehors dei locali per permettere l'utilizzo degli spazi all'aperto, arriva anche la svolta per i parchi. Proprio Appendino era stata una delle ultime a volere la chiusura degli spazi verdi, considerati una delle uniche possibilità di sfogo e di svago della cittadinanza.

Sport nel verde

Così il Comune, in particolare l'assessorato al Verde pubblico e quello allo Sport che si stanno occupando del provvedimento, pur nel rispetto delle direttive che arriveranno dal Governo, sta pensando di dare la possibilità alle associazioni sportive locali di utilizzare le aree verdi urbane e altri spazi, quali parcheggi e spiazzi liberi, per svolgere i propri corsi.

Anche i personal trainer, che sono rimasti fermi per settimane, potranno sfruttare i giardini comunali. Il tutto sempre rispettando le misure di sicurezza, in primis le distanze sociali. Sull'obbligo di utilizzo delle mascherine non si sa invece ancora nulla. Presto dunque, sarà pronta una delibera che permetterà alle associazioni di far richiesta degli spazi da poter utilizzare in alcune ore della giornata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Asili nido

E poi c'è il tema degli asili nido che l'amministrazione sta affrontando in questi giorni. Con il ritorno al lavoro dei genitori, gli asili - soprattutto per chi non ha la possibilità di pagare una baby sitter per lunghi periodi - diventano fondamentali per le famiglie per riprendere la normale routine. Come fare allora? Sono al vaglio nuove misure all'interno delle strutture che verranno ristudiate, molto probabilmente, come microcomunità. Si dovranno programmare gli orari di ingresso e di uscita, l'organizzazione delle mense e laa distribuzione del personale. Entro una decina di giorni saranno rese note le novità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento