Olimpiadi, il Coni: "Serve l'appoggio incondizionato del Consiglio comunale" 

Pd: "Appendino chieda aiuto. Noi faremo la nostra parte" 

La sindaca Appendino non ha più scuse. Secondo il punto quattro della delibera del consiglio nazionale del Coni riunitosi ieri, martedì 10 luglio, uno dei criteri fondamentali a cui si dovrà attenere la città italiana candidata alle Olimpiadi 2026, è " la delibera piena e incondizionata del Consiglio comunale cittadino". Il Coni, dopo la figuraccia con Roma, non rischia più ed entro il 10 settembre deve scegliere la sua candidata "sicura". E la prima cittadina torinese non ha molto tempo a sua disposizione per ottenere il pieno consenso da parte dei suoi. 

Tempi stretti 

Entro il primo agosto dovrà predisporre il documento e presentarlo in Sala Rossa, tenendo le dita incrociate, per avere qualche speranza che Torino sia la prescelta. Appendino, dal punto di vista numerico, nel complesso, i numeri li ha grazie alle opposizioni che da mesi ribadiscono il loro sostegno alla corsa olimpica. Resta però il fatto che la maggioranza non è compatta: 19 consiglieri sono dalla sua parte ma cinque, i famosi "dissidenti" sono irremovibili e restano contrari. 

Il Pd ribadisce il suo appoggio 

"Appendino dimostri di essere in grado di guidare il processo in Consiglio comunale o lasci perdere - affermano in sostanza in una nota Mimmo Carretta, segretario metropolitano e Stefano Lo Russo capogruppo del Pd in Comune -. Ha voluto evitare ogni dibattito politico in merito, preferendo "giocare a nascondino" e infilando una furbata dietro l'altra piuttosto di chiedere aiuto al consiglio comunale. 

"Adesso basta - concludono - , la smetta di giocare ad un gioco più grande di lei e inizi a chiedere di essere aiutata nelle sedi proprie, comprese quelle politiche. Il Pd farà la sua parte in Consiglio Comunale per dare piena attuazione alla prescrizione del Coni, non tanto per il futuro di Appendino ma per quello della città ".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento