rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica

Nuove tariffe Gtt, i sindacati "Tanti cittadini penalizzati dall'Isee"

Chiesto un tavolo con sindaco e assessore

La rivoluzione delle tariffe di Gtt, che entreranno in vigore a partire dal 1 luglio , non vede soddisfatti i sindacati Cgil, Cisl e Uil e i sindacati pensionati Spi Cgil, Fnp Csil e Uilp Uil.

“Ci sono delle anomalie che penalizzano giovani e over 65 - spiegano - l’utilizzo del trasporto pubblico locale deve avere quale obiettivo la massima accessibilità e fruibilità per tutti i cittadini, incentivata attraverso la politica del prezzo sostenibile. L'ampliamento dei fruitori, fidelizzati e non, che passa attraverso un aumento della qualità del servizio e un contenimento del costo, garantisce infatti la limitazione dell’inquinamento atmosferico ed acustico, la diminuzione della congestione del traffico, nonché una buona mobilità anche per chi non possiede un mezzo privato”.          

I sindacati vorrebbero un confronto con l’assessore Maria Lapietra “per i dubbi che noi abbiamo sulla nuova modulazione delle agevolazioni nel passaggio dal reddito all’Isee. Abbiamo forti preoccupazioni che il modello individuato porti ad una penalizzazione consistente dei cittadini a basso reddito, anziché essere un sostegno. I più penalizzati, secondo le nostre simulazioni, sono alcune fasce di utenti over 65 e gli studenti. Per questo chiediamo un tavolo urgente di confronto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove tariffe Gtt, i sindacati "Tanti cittadini penalizzati dall'Isee"

TorinoToday è in caricamento