Politica

No Tav: il presidente della Provincia Saitta contesta Plano

"Plano baratta lo stop al cantiere con la ripresa del traffico stradale, parole gravi da un amministratore pubblico”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

“Quseta mattina in Prefettura Sandro Plano ci ha di fatto proposto di barattere lo stop dell’allargamento del cantiere di Chiomonte con la ripresa del traffico stradale e autostradale che gli etsremisti no tav da due giorni stanno mantenendo. Parole gravi, inaccettabili da parte di un amminuistrare pubblico”.

Il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta contesta il comportamento del presidente della Comunità Montana Sandro Plano che questa mattina insieme ad alcuni sindaci ha incontrato il prefetto di Torino: “Siamo tutti molto preoccupati per la tensione che bande di criminali anarchici stanno facendo crescere in Val di Susa - dice Saitta - per questo motivo contesto l’atteggiamento di Sandro Plano che  con le sue parole lascia intendere una stretta connessione fra lui e chi aggredisce forze dell’ordine e giornalisti, che hanno il solo torto di trovarsi in val di Susa per svolgere il loro lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav: il presidente della Provincia Saitta contesta Plano

TorinoToday è in caricamento