Politica

I No Tav annunciano la resistenza contro Salvini

Salvini: "L'opera si farà"

Con l'avanzata della Lega alle elezioni, si parla di nuovo di Torino-Lione. Il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini ha annoverato la realizzazione del Tav come di una delle priorità del Governo."Le forze a favore della Tav hanno preso l'80%-85%. Se fosse stato un referendum l'esito mi pare chiaro", ha commentato aggiungendo come il progetto "possa essere rivisto, rimodulato nel nome del risparmio e dell'impatto ambientale", convinto anche che dall'UE possano arrivare altri fondi.

Ma l'esito delle elezioni non cambia nulla secondo il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli che ribadisce: "I miei dossier vengono gestiti oggi come venivano gestiti prima delle elezioni". E il Movimento No Tav annuncia resistenza contro Salvini.

"A giudicare dalla dichiarazioni post voto, il Tav si annuncia già da ora come il principale terreno di scontro e di resistenza, anche contro l'avanzata di Salvini - si legge in una nota del Movimento - "Le elezioni non ci hanno mai spaventato in tutti questi anni e nemmeno questa volta", prosegue il movimento, secondo il quale il voto per le europee non riguarda direttamente la linea ferroviaria Torino-Lione. Quanto alle comunali, "le amministrazioni No Tav sono riconfermate", con la perdita di Susa compensata dalla "significativa vittoria" a Bussoleno e Giaglione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I No Tav annunciano la resistenza contro Salvini

TorinoToday è in caricamento